Atl. Digiemme vs Il Feudo : 2-10

Buona la Quarta

In quel di Montalto Pergine (lontanino) il Feudo affronta la Digiemme e vince confermando il prorpio primato in classifica. Nonostante sia stata abbandonata dall’allenatore ex giocatore (moviti a tornare) Roselli, la squadra gioca un buon calcio e porta a casa i due punti.

Arrigucci: 6,5 Sulle due reti avversarie non ha colpe ed effettua come al solito alcune ottime parate. La difesa Feudale tiene bene come ormai accade spesso e lui viene chiamato poco in causa durante la partita. Assieme ai difensori sta cominciando a dare sicurezza alla squadra. Capitano

Serrotti: sv (6) Entra nell’ultimo quarto d’ora ed è praticamente inoperoso. Viene chiamato in causa solo per due rinvii e la sua imbattibilità continua. Inviolato

Chiarini: 7– Ottima la prova del “presidente” chiude sempre su tutto e tutti, viene utilizzato dal mister anche in fascia, ed è in questi momenti che cerca ripetutamente il gol senza mai riuscirci, dovendosi accontentare a fine partita di un palo (per la cronaca il forna con un tiro ha fatto un gol). Nel secondo tempo quando è in fascia sui lanci lunghi del portiere avversario è insuperabile di testa e le prende tutte lui. Volatile

Pini: 7– Ottima prova anche del Dini che copre e come chiarini cerca la via del gol, essendo anche lui ancora a quota 0 nella classifica cannonieri. Ma come chiarini non ci riesce nonostante i numerosi tentativi ( si ricorda ancora che il Forna con un tiro ha fatto gol). Chiude sempre sull’avversario con ottimo tempismo. Puntuale

Fornaini: 7 Fornaaaaaaaaaaa. La morale della favola è: non importa quante volte tiri in porta ma l’importante è fare gol (capito “presidente”), e il forna lo fa. Sigla la rete del 10 a 2 e la panchina esplode urlando. Il gol è di quelli alla Maicon (INTER) discesa su calcio d’angolo e bordata sul primo palo. è gol è gol è gol è gol è gol

Chini: 6,5 Lui prende in parola il mister. Negli spogliatoi il Mister dice ai suoi ragazzi di provare il tiro anche da centrocampo viste le dimensioni del campo ( era piccolo). Lui già essendo portato di suo alla conclusione, non se lo fa ripetere due volte e i primi palloni che tocca sono tutti tiri. Trova il gol con il suo primo tiro di destro (lui è mancino), quindi vale sempre la morale del Forna. Forna docet

Matini: 8 (il migliore) La miglior prova dall’inizio dell’anno. Realizza una tripletta e apre le marcature con il gol dell’ 1 a 0. Si propone sempre e libera i compagni per il tiro in porta. Viene ripreso dal mister prima della partita poichè il pomeriggio era stato a correre (6 Km),  il campo piccolo lo aiuta e lui riesce a non sfiaccarsi troppo. Lepre

Lazzara: 7 Buona la prova dell’attaccante che realizza una doppietta. Si narra che nel pomeriggio abbia fatto attività ricreativa (non specifico di più), ma tale attività sembra portare bene e quindi “Matteo continua”. Il secondo gol è un po’ fortunoso ma conta sempre come suo. Bomber ricreativo

Andrea crotalo Caselli: 7,5 Lo avevano chiamato e lui ha colpito. Si è caricato nel viaggio di andata ascoltando “il piccione” e durante la partita ha realizzato una tripletta. Il primo gol ha dell’incredibile, Caselli salta il portiere ma si defila tantissimo sulla destra, il pallone è  precisamente sulla linea di fondo ed è qui che con un colpo da biliardo (che va contro le leggi della fisica) di interno destro l’attaccante mette il pallone fra il portiere e il palo. Incredibile

Osso: 8 Decide per una volta di essere solo mister e non scende in campo. Da disposizioni precise ai suoi uomini e li guida alla vittoria. Ancora non si taglia i capelli, parole sue “me li taglio quando si perde”, quindi si rivolge un appello alla squadra: guardiamo di perdere perchè sennò non ci fanno più entrare in nessuna pizzeria con il mister conciato così. Rasta

Squadra: 9 voto voluto da “mister osso”. Finchè si vince va tutto bene

CALCIOMERCATO: Presentazione di Caselli

presentazione_case.jpg

nella foto: Il nuovo acquisto Caselli insieme al Patron Chiarini e il DS Arrigucci

Caselli Feudo finalmente è fatta, il giocatore passa al FEUDO dopo una lunga trattativa.

I’ attaccante si presenta: “Sono in una squadra di campioni, non mi spaventa affrontare le altre squadre. Sì, ho avuto paura di non poter arrivare a Poppi”. Mister Osso: “Sono felice, la società mi ha accontentato in tutto”.

POPPI – La più lunga trattativa dell’estate si è conclusa con il lieto fine: Caselli è un giocatore del FEUDO. Il Poppese arriva in bianco-oro per 20 rocchi più una capaccia. L’ultimo ostacolo alla trattativa (la modalità di pagamento) è caduto. Il FEUDO voleva pagare in quattro anni, il Procuratore di Caselli pretendeva un pagamento biennale. L’intesa è stata trovata a metà strada. Il Poppese è arrivato al Feudale, ora lo attendono le visite mediche.

Caselli, che sensazioni ha avuto in questo primo giorno al FEUDO?
Sono felice di essere arrivato qua al FEUDO, la sensazione è quella di trovarmi in un grande club, con grandi giocatori. Ora il mio compito è quello di lavorare“.

CALCIOMERCATO

 

Lazzara ai ferri corti con la dirigenza

Durante la scorsa settimana sono emersi forti attriti fra la dirigenza e la punta Lazzara, dato che siamo in tempo di calciomercato questi screzi non fanno bene alla stabilità del rapporto fra il giocatore e il patron Chiarini.
Difatti Lazzara è stato immediatamente inserito nel mercato Feudale a parametro “zero”.
Oltre il difficile rapporto creato con la direzione i motivi di una eventuale cessione sono:

– scarsa condizione fisica
– morale a terra
– “ingestibilità”

e infine cosa più importate il ragazzo non riesce ad essere duttile come chiede Mister Osso. Pertanto il DS Feudale si è già messo al lavoro cercando una pedina che sia in grado di ricoprire più ruoli.
Per il paese si mormora che Brizzi stia cercando casa a Poppi… se così fosse sembrerebbe scontata la cessione di Lazzara e l’ arrivo immediato dell’ ormai svincolato Brizzi.
Nel frattempo il nostro amatissimo Patron non ché Presidente Chiarini sta pressando duramente la UISP per riuscire a portare in bianco-oro
l’ esterno Tapinassi in arte RUM.

TUTTO FINITO…..

Già è proprio così è tutto finito…

non è finito il campionato ma si sono esaurite le possibilità per gli uomini di mister Osso di poter avanzare di una categoria.

Erano circa le 22 di un cupo Giovedì quando Il Feudo subisce la rete del 10 a 5 (contro la Statale 69) e il nostro amatissimo Presidente con lo sguardo volto verso il cielo tira una rota di madonne tale da  far sobbalzare dallo spavento il Padre Guardiano della Verna.

Non sono le dieci reti subite a far disperare il Presidente e nemmeno la sconfitta in se per se ma il fatto che grazie a quella disastrosa prestazione i suoi uomini daranno l’ addio alla C2.

La matematica non è un greppo è questo si sa, infatti tale scienza non ci condanna ma quel cazzo di greppo è proprio lì a rompere i coglioni e per questo la squadra ha deciso all’ umanità (unanimità…) di non concentrarsi per le prossime partite.

“Ragazzi Porcamadò! Ci sono cose più importanti del pallone..” Disse il presidente ponendo le falangi a mo’ di figa.

E anche quel cazzone di Ziliano Ziliani è d’accordo con il
Presidente:

“Purtroppo i ragazzi non ce l’hanno fatta. La partita decisiva con la statale 69 è finita in un disastroso 10-5 per gli avversari… Le speranze di promozione in c2 sono pressoché nulle… anzi credo che le ultime partite saranno all’insegna del divertimento, del calcio champagne e delle cene!! A proposito lunedi ci troviamo al feudale per la cena-prepartita a base di…. Bo la spesa la fa il presidente quindi speriamo che si riesca a mangiare qualcosa. (non credo). La fiasca de VINO la porta il mister Osso…”

By xarryx_22 & Ziliano Ziliani (alias Lazza9)

FIGLI DI TRAIANA!!!!

BASTA!!!! ce siamo rotti i coglioni ora se fa ricorso….

Queste le ultime parole del nostro legale PINI che dopo la partita con il Traiana (persa ovviamente per 7 a 3) a notato che alcuni giocatori avversari possiedono sia il cartellino UISP che FIGC. Questo ci ha fatto incazzare perche non è giusto nei confronti delle squadre di brocchi come “IL FEUDO”.

Quindi cari “Figli di Traiana” vi abbiamo ufficialmente dichiarato guerra e faremo di tutto per fare giustizia. Pensate che addirittura il nostro amatissimo Presidente Chiarini ha reagito con un “Porcamadò” (secco)

Anche i nostri amici della squadra “Ciclone” partecipano alla nostra crociata contro “Calcettopoli” e hanno già pubblicato un articolo che potrete leggere qui.

Per ora ci stiamo solamente informando su come fare e abbiamo cercato in rete (grazie ai nostri potenti mezzi…eheheh) qualche info sul traiana e i suoi componenti, ecco cosa è uscito:

CONTINUA….. (speriamo)

I componenti della squadra: “Fiuffia”

Francesco Ciabatti

Età:22

Altezza:165 cm

Peso: 55 Kg

Ruolo:Fantasista

Chi è: Francesco è un ragazzo di Poppi alto. Da che mondo è mondo “fiuffio” è un giocatore di Basket , e il controllo di palla un po’ come in tutti gli sport praticati  è il suo forte.La carriera nella pallacanestro agonistica, Francesco giocava nel Poppi, va avanti fino a quando “fiuffio” decide di darsi al calcio. Anche lui come molti componenti della squadra non pratica il “soccer” a livello agonistico, ma solo amatoriale. Faceva parte della allegra combriccola che tutti i giovedì sera si recava o “dal prete” o al palazzetto dello sport per tirare due calci, questo fino a quando insieme a Michele non ha deciso di mettere su una squadra di calcetto ( Michele e Francesco sono i due vicepresidenti). Qunidi formata una squadra di 10 componenti è cominciata la nuova avventura.

Caratteristiche Tecniche:“fiuffio” è dotato di una ottima tecnica (forse la migliore della squadra) e il controllo della palla è il suo punto forte. E’ capace di inventare e di effettuare passaggi in prifondita e cross con scritto “spingimi”. Fisicamente non è molto alto e un po’ questo lo penalizza ma si rifà con lo scatto e con la buona resistenza. Impeganto  come punta di riferimento o come uomo di fascia si fa sempre trovare pronto per scambi veloci e “uno due” che mettono in crisi la difesa avversaria. Bravo a difendere palla spesso conquista punizioni in zone molto pericolose. Per quanto riguarda il tiro ha un ottimo destro (il sinistro non so se lo usa), ma spesso quando si trova a tu per tu con il portiere va in confusione e sbaglia. A Francesco si chiede una maggiore freddezza sotto porta per apporatre un maggiore contributo al reparto realizzativo del Feudo

LE PAGELLE: “lupi del Pratomagno” vs “IL FEUDO” 0 – 8

 

PRIMA VITTORIA FEUDALE!!!!!!!!!! 

Ecco il consueto appuntamento con le pagelle della terza giornata del campionato UISP di calcio a 5

Arrigucci 6,5: A fine primo tempo chiede ai compagni di che marca sia il pallone, questo lascia capire come durante la prima frazione sia del tutto inoperoso. Nel secondo tempo quando viene chiamato in causa risponde prontamente e con buone uscite. “disoccupato

Chiarini  7+: Entra nella seconda parte del primo tempo e svolge adeguatamente il suo compito. Si spinge spesso in avanti alla ricerca dell’acuto personale abbandonando la posizione, per questo vine richiamato più volte dalla panchina senza ottenere risultati. “testoso”

Pini 7,5:Serata tranquilla per la difesa. Tiene la posizione e neutralizza gli attacchi avversari. Trova il gol a metà del primo tempo e come disse quello “quando sale suona a morto”. “insidioso

Fornaini 7+:Partita tranquilla anche per lui. Praticamente insuperabile nel gioco aereo. La panchina lo richiama più volte poichè anche lui come Chiarini tende ad avanzare un po’ troppo. “difensore centrale offensivo”

Giovannini 7+: Esordio per lui che gioca sulla fascia destra. Attento in fase difensiva prova a spingere di più nel secondo tempo provando a più riprese il tiro, ma il gol non arriva. “diligente”

Chini 7,5:Trova il gol anche questa giornata. Corre molto e si propone sulla sinistra rientrando quando deve in fase difensiva. Ha il grande merito di sbloccare la partita con il primo gol. “soldatino”

Roselli 7,5:Ancora in gol e ancora su punizione; e sono tre. Lui non vuole ma ormai ci sembra d’obbligo accostarlo a sinisa mihajlovic. Spinge bene sulla fascia e conquista ottime punizioni in attacco. “cecchino”

Matini 7,5:Corre come sempre su e giù per la fascia e nel primo tempo trova il gol dopo una triangolazione con Ciabatti. Buon secondo tempo con un “coast to coast” sulla fascia destra e cross in mezzo che però viene neutralizzato dal portiere. “corridore”

Ciabatti 7,5:Manda in porta praticamente tutti i compagni sfornando assist a non finire. Non trova ancora la goia personale ma siamo sicuri che prima o poi arrivera ( meglio prima). “playmaker”

Albertoni 8,5:Grande partita per l’attaccante, segna e fa segnare. Si da molto da fare la davanti creando grossi grattacapi alla difesa avversaria. Quando è in panchina, ma anche in campo, richiama i compagni all’ordine e li sprona a fare di più. “leader”

Lazzara 8,5 (il migliore): Ottima partita. Parte dalla fascia, corre e si da da fare. Con tre reti è il miglior realizzatore di giornata. Diventa anche il bomber della squadra portandosi a quota 4. Coglie un legno a porta vouta, ma almeno uno a partita lo deve prendere altrimenti non è contento. “matador”

PRIMA GIORNATA

Non è iniziata nel migliore dei modi l’avventura della neonata compagine feudale nel campionato di Promozione.
La prima partita ufficiale della stagione, disputata al Palatennis di Montevarchi, si conclude con un 4-2 per i Girini che lascia l’amaro in bocca alla squadra casentinese.
Il Feudo si presenta sul campo avversario pochi minuti prima dell’inizio, e , senza adeguato riscaldamento, si butta a freddo nella partita.

PRIMO TEMPO

Il quintetto iniziale pevede Arrigucci in porta, Chiarini (the president) perno centrale di difesa, Matini esterno di destra, Lazzara esterno di sinistra e Ciabatti punta centrale.
In panchina, sono recluatati Albertoni, Roselli, Chini, Pini ed infine Fronaini.
Nella fredda serata valdarnese, il Feudo sembra avere in pugno la partita sin dalla fasi iniziali: le prime occasioni sono di marca degli uomini agli ordinidi mister…..(già..ma chi è il mister feudale?).
La squadra avversaria, senza soffrire particolarmente, cerca ripartenze in contropiede.
Al primo vero tiro in porta, i Girini passano in vantaggio: tiro da fuori, doppio rimpallo sui piedi di Matini, avversario che approfitta per insaccare implacabilmente alle spalle di arrigucci: è l’immeritato 1-0.
Da lì a poco scaturisca anche il 2-0 (azione di contropiede) ed il 3-0 valdarnese, frutto questo di un errore difensivo Chini-Ciabatti.
La reazioni d’orgoglio del feudo porta Roselli, su calcio di punizione, ad accorciare le distanze. il missile si insacca sotto l’incrocio dell’immobile portiere avversario: è il 3-1 che potrebbe cambiare le sorti della partita.
Ma non sarà così: prima della fine del primo tempo, tiro valdarnese dalla 3/4 palla che si stampa sulla traversa, ed attacante avversario che, senza marcatura, insacca senza problemi: 4-1.
Da lì a poco l’arbitro fischia la fine del primo e manda tutti bere un tè caldo.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo si attende la riscossa del Feudo: tuttavia l’assedio imbastito non porta gli effetti sperati, ed ilpunteggio rimane implacabilmente sul 4-1.
Sul tabellino sono da annoverare diversi tiri in porta, miracoli del portiere avversario, pali e traverse.
Nessun rischio particolare corso da Arrigucci nel secondo tempo.
Episodio da moviola verso la metà del tempo: mischia furibonda nell’area feudale, con il portiere Arrigucci che , completamente dentro la porta, blocca il pallone. La domanda nasce: la palla è entrata?
Gli avversari gioscono per il gol segnato, ma l’arbitro, evidentemente condizionata dall’Intercity che stava appena passando accanto al campo, e dal portiere che negava ogni addebito, non assegna il gol: tutto come prima; ma negli spogliatoi Michele confermerà che il gol era nettisimo.
Il forcing finale del Feudo produce soltanto il gol siglato da Albertoni, che fissa il risultato sul 4-2 finale.

La partita ha evidenziato i peccati di inesperienza della squadra, che sulla carta era superiore ai Girini, ma alla fine sono loro che hanno trionfato: come dirà l’arbitro (ma che cazzo, ci piglia anche per il culo?) :”voi avete giocato, loro hanno vinto”.

Va così in archivio questa prima giornata, con una sconfitta indigesta, che speriamo possa essere presto dimenticata con una vittoria.

Appuntamento a domani per le impietose pagelle

DAI RAGAZZI !!!!

 

COMINCIA IL CAMPIONATO!!!!!

Martedì sera al comunale di Montevarchi inizierà il campionato UISP. Il Feudo affronterà alla prima giornata la formazione del Valdarno “I Girini”. La partita inizierà alle ore 21:00, il che obbliga i Feudali a partire dalla sede della società alle ore 19:15 (si vocifera che qualcuno, senza fare nomi “Michele (presidente) and co.”, abbia intenzione di fare un piccolo aperitivo prima della partenza….. NO!!!!!!). La società deve ancora decidere il mezzo per la trasferta, anzi quello è gia stato deciso, si andrà in autovettura!!! quello che è rimasto da decidere è…..con la macchina di chi??. Si accettano volontari anche perchè qualcuno, senza fare nomi “io”, la mattina di martedì andrà a Firenze in macchina e poi tornerà la sera per la partita quindi vorrebbe fare a meno di guidare fino a Montevarchi.

Sabato sera si sono avute le prime indiscrezioni sulla formazione che scenderà in campo domani (informazioni ad opera del presidente). La formazione che scenderà in campo sarà equilibrata, nè troppo offensiva ne troppo difensivista. Quello che è certo e che i quattro che partiranno dall’inizio (uno è già sicuro visto che è l’unico nel suo ruolo), ma anche gli altri dovranno far vedere ai “Girini” di che pasta è fatto Il FEUDO. Tornando alla formazione che partirà dall’inizio “il presidente” ha detto che il dubbio più grande è per la posizione di centrale difensivo. Sicuramente tale dubbio verrà sciolto domani sera al comunale di Montevarchi.

Sperando che gli “allenamenti” diano qualche frutto e che la squadra faccia vedere quel buon calcio giocato con l’arci di strada, si invitano tutti i calciatori del FEUDO a tirare fuori le palle e a dare tutto per la squadra. Ah…dimenticavo, si invita l’intera rosa ad accettare i cambi senza rompere i coglioni sennò ci si scanna subito e si perde.

Buona partita a tutti  
 

Writted by desmodino

CENA DI SQUADRA

  

Tra pseudoallenamenti e discussioni, tra un calcio al pallone ed un altro, non abbiamo ancora discusso di cose serie.

A quando una bella cena di squadra prima dell’inizio del campionato?

Proponiamo una data e cerchamo di essere il più possibile….ma soprattutto vediamo di essere belli briachi!!!!

Qualsiasi proposta (anche in posti zozzi) è accettata…..